CHIMICA DEI COMPOSTI ETEROCICLICI FARMACOLOGICAMENTE ATTIVI PDF

Emivita, 2 ore Molecola madre; 9 ore MHD metabolita attivo principale. Escrezione, Urinaria (l’1% in forma immodificata). Indicazioni di sicurezza. Frasi H, Consigli P, Modifica dati su Wikidata · Manuale. L’oxcarbazepina o oxcarbamazepina è un farmaco chimicamente correlato alla . Le concentrazioni plasmatiche del metabolita attivo di oxcarbazepina. Università degli studi di Parma. via Università, 12 – I Parma. tel. + email: [email protected] · [email protected] composti farmacologicamente attivi. Recentemente ed efficiente, ha permesso la preparazione di nuovi inibitori eterociclici non peptidici, aventi anelli tienilici.

Author: Shajar Goltilabar
Country: Argentina
Language: English (Spanish)
Genre: Relationship
Published (Last): 12 August 2018
Pages: 42
PDF File Size: 17.97 Mb
ePub File Size: 15.39 Mb
ISBN: 993-5-84011-991-5
Downloads: 28906
Price: Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader: Mazull

Yule Bogue nel [11]. Nello stesso anno venne dimostrato che il primidone era efficace nelle forme di epilessia non responsive alle terapie allora note, ed era anche attivo nell’epilessia generalizzata idiopatica [11]. Fu introdotto nel in Francia [16] e, nel da parte di Wyethnegli Stati Uniti d’America con il nome di Mysoline [17]. A partire del si iniziarono a segnalare casi di anemia megaloblastica conseguenti alla somministrazione di primidone [18] [19] ; questi erano dovuti alla carenza di acido folico dovuti alla somiglianza strutturale di questo farmaco, insieme ad altri antiepilettici come la fenitoina e il fenobarbitalcon la molecola di acido folico.

Fondamentale, a tal proposito, fu la segnalazione fatta su The Lancet da parte del Dr. Nel la carbamazepina fu introdotta negli Stati Uniti con gli stessi risultati [23]. Intorno agli anni novanta il primidone, insieme al fenobarbital, era diventato un farmaco di seconda scelta nell’ epilessia parziale con o senza crisi generalizzate tonico-cloniche secondarie [24].

Oggi viene utilizzato prevalentemente nei soggetti anziani che lo hanno assunto, con successo, per anni [27] e nei paesi in via di sviluppo. Questa modificazione chimica della molecola ha portato a un prodotto con forte effetto anti- convulsivante e minore sedazione. Il primidone attraversa la barriera emato-encefalica e la barriera placentare e si distribuisce, inoltre, nel latte materno. Non si conosce ancora quale isoforma del citocromo P sia coinvolto nel suo metabolismo [33].

Si pensa interagisca con i canali del sodio voltaggio-dipendenti che inibiscono l’attivazione ripetitiva dei potenziali d’azione ad alta frequenza [38]. La sedazione sembra dovuta alla molecola madre e non al metabolita fenobarbital; questa, dopo giorni o settimane, tende a diminuire per fenomeni di tolleranza [44]. La sedazione, contraddicendo in parte quanto noto, si presenta con queste percentuali di incidenza tra i seguenti antiepilettici [45]:.

Diversi studi in aperto hanno suggerito l’efficacia del primidone nel trattamento dell’epilessia [11] [49] [50] [51] [52]. Rispetto alla carbamazepina, il primidone ha dimostrato di essere altrettanto eterociclico [23] nel controllare le crisi generalizzate tonico-cloniche, ma meno efficace nel controllare attacchi epilettici eterociclixi [53] [55].

Negli studi di confronto nell’adulto con la fenitoina, il primidone determina farmxcologicamente maggiore incidenza di effetti collaterali intollerabili [55]di riduzione della libido e di impotenza sessuale. Una review del condotta su studi precedentemente pubblicati sul trattamento in soggetti neonati sottolinea l’assenza di formazione dei due metaboliti del primidone, fenobarbital e PEMA, per il noto deficit enzimatico dei pazienti nei primi giorni di vita [60].

Gli effetti collaterali sono segnalati solo all’inizio della terapia [62]mentre l’efficacia sembra diminuire nel tempo per fenomeni di tolleranza.

Gli altri farmaci sono: Altri agenti farmacologici minori comprendono l’ alprazolaml’ atenololoil sotaloloil nadololola clozapinala nimodipina e la tossina botulinica di tipo A. Il secondo studio originale pubblicato si riferisce a 4 casi in Cina [71]mentre un terzo studio si riferisce ad un soggetto con ipercalcemia e conseguente prolungamento del tratto QT, controllata grazie al primidone [72].

  JUAN LINZ TOTALITARIAN AND AUTHORITARIAN REGIMES PDF

I pochi dati prodotti in letteratura non consentono di trarre conclusioni definitive circa l’uso del farmaco in questa particolare condizione clinica.

Cinque mesi dopo, Brown, Stone e Rathbone hanno pubblicato un rapporto dal titolo: Essi descrivono il caso di una donna di 62 anni che aveva un disturbo bipolare a cicli rapidi iniziato nel Tra il e illa paziente aveva dai sei ai dieci episodi l’anno, ciascuno della durata giorni, che la lasciava in stato depressivo resistente a tutti gli antidepressivi. La sua depressione, resistente a tutti gli antidepressivi provati, gradualmente migliorava con il primidone.

L’atteso episodio depressivo durava tre giorni invece dei soliti Otto settimane dopo l’inizio della terapia con primidone, ha avuto un episodio della durata di ventotto giorni. I suoi ultimi due episodi si sono manifestati a diciannove settimane di distanza, della durata di 25 e ventisette giorni, rispettivamente. Non si sono manifestati episodi depressivi per i due anni e mezzo successivi, prima che la relazione causa ed effetto con il farmaco venisse pubblicata [78].

NelLinda C. Bruun, nelriporta una casistica sull’impiego del primidone nella sindrome di Tourette [83]. A differenza della carbamazepina, ci sono pochi case report che citano l’uso di primidone nel trattamento della nevralgia del trigemino. Gli studi pubblicati sono molto vecchi e riportano risultati deludenti [84]. Un altro studio dai risultati poco incoraggianti, ha riguardato l’uso del primidone nelle atetosi nei pazienti pediatrici [85].

Il primidone viene utilizzaro in veterinaria nella prevenzione del comportamento aggressivo e del cannibalismo dei maiali e nel trattamento dei disturbi nervosi di cani e altri animali [87] [88]. Sono segnalati sintomi di tipo neurotossico solitamente transitori anche quando intensi: Solo eccezionalmente si segnalano casi di anemia megaroblasticaanemia aplastica e agranulocitosi. Viene segnalata, infine, la possibile induzione di cristalluria nel sedimento urinario durante la somministrazione di primidone [91].

La contrattura di Dupuytrenuna malattia delle fasce nel palmo della mano e delle dita, comporta una piegatura definitiva delle dita, di solito mignolo e anulare, verso il palmo.

Questa patologia fu descritta come altamente prevalente nelle persone con epilessia per la prima volta nel dal dottor Lund, quattordici anni prima che il primidone fosse immesso sul mercato.

Il rapporto tra maschi e femmine era di tre a uno [92]. Gli anticonvulsivanti non sembrano aumentare l’incidenza di contrattura di Dupuytren nei soggetti non-bianchi [92].

CHIMICA ORGANICA 3 E LABORATORIO – MOD.1 [CM] – Unive

Il primidone ha anche altri effetti cardiovascolari oltre l’accorciamento dell’ intervallo QT ; infatti sia esso che il fenobarbital sono associati a elevati livelli sierici di omocisteina dopo carico orale di metionina. Questi sono quasi certamente legati ai bassi livelli di folati riscontrati nei pazienti utilizzatori di primidone.

Possono anche manifestarsi aumenti di enzimi epatici come gamma-glutamil transferasi e fosfatasi alcalina [3]. Uno studio delcondotto su persone istituzionalizzate, ha riscontrato che il tasso di osteomalacia nei soggetti che utilizzavano anticonvulsivanti era di uno su diciannove, mentre dterociclici tra le trentasette persone che non li prendevano ha mostrato con una incidenza dissimile a quella prevista per gli anziani in generale.

Allo stesso modo, le donne in postmenopausa, assumendo farmaci anticonvulsivanti, hanno un maggior rischio di frattura rispetto alle loro coetanee non utilizzatrici di antiepilettici [].

Gli anticonvulsivanti possono incidere sulle ossa causando ipofosfatemiaipocalcemiabassi livelli di vitamina D e iperparatiroidismo.

Garenoxacina

Gli altri anticonvulsivanti, in particolare la carbamazepina, il valproato e il clonazepam, possono anche contribuire a aumentare il rischio di fratture provocate dalla sonnolenza, dall’atassia e dal tremore. La granulocitopenial’ agranulocitosil’ ipoplasia e l’ aplasia delle cellule della serie rossa e l’anemia megaroblastica sono, invece, raramente associate all’uso del primidone [3].

  BLACKBERRY 7130G MANUAL PDF

Il primidone, oltre ad aumentare il rischio di anemia megaroblastica come altri anticonvulsivanti, aumenta il rischio di difetti del tubo neurale DNT []di difetti cardiovascolari e di labbro leporino con e senza palatoschisi []. Questa sindrome consiste in febbrerashleucocitosi periferica, linfoadenopatiae, occasionalmente, necrosi epatica []. Il trattamento dell’overdose da primidone prevede: Inoltre, i farmaci con azione depressiva sul sistema nervoso centrale, come l’alcol ed i barbituricipossono potenziare l’effetto sedativo del primidone [].

Le linee guida pubblicate che prevedono l’utilizzo del primidone sono:. Da Wikipedia, l’enciclopedia libera. Showing Primidone DBsu drugbank. URL consultato il 12 luglio URL consultato il 15 maggio URL consultato il 3 luglio URL consultato il 12 luglio archiviato dall’ url originale il 6 ottobre Combined phenothiazine, chlordiazepoxide and primidone therapy for uncontrolled psychotic patients.

Antiepileptic drug mechanisms of action. Wynne, Acute primidone poisoning in a childin Br Med Jvol. Herner, Treatment of acute primidone poisoning with bemegride and amiphenazolein Br Med Jvol. Rengei, Fatal poisoning suicide with mysoline and phenobarbitalin Arch Toxikolvol. Loiseau, Clinical experience with new antiepileptic drugs: URL consultato il 3 luglio archiviato dall’ url originale il 7 gennaio Sumner, Megaloblastic anemia following the use of primidonein Bloodvol.

Moorhouse, Observations on megaloblastic anaemias after primidonein Br Med Jvol. Meadow, Congenital abnormalities and anticonvulsant drugs. Caratzali, Effects of anticonvulsant drugs on chromosomesin Br Med Jvol.

Garenoxacina – Wikipedia

Schain, Pediatrics-Epitomes of Progress: Rennick, A comparison of the effectiveness of primidone versus carbamazepine in epileptic outpatientsin J Nerv Ment Disvol. Mattson, Selection of drugs for the treatment of epilepsyin Semin Neurolvol. Laxer, Guidelines for treating epilepsy in the age of felbamate, vigabatrin, lamotrigine, and gabapentinin West J Medvol. Frey, The “forgotten” cross-tolerance between phenobarbital and primidone: Jantz, Handbook of Basic Pharmacokinetics: Bates, Standards of laboratory practice: Eadie, Identification of p-hydroxyprimidone as a minor metabolite of primidone in rat and manin Drug Metab Disposvol.

Yamazoe, Broad but distinct role of pregnane x receptor on the expression of individual cytochrome ps in human hepatocytesin Drug Metab Pharmacokinetvol. Moise, Plasma levels of primidone and its metabolite phenobarbital: Buckley, Primidone intoxication in a childin Arch Dis Childvol. URL consultato il 12 luglio archiviato dall’ url originale l’11 ottobre Kelly, Antiepileptic drug mechanisms of actionin Epilepsia36 Suppl 2,pp. Meyer, Drugs, their targets and the nature and number of drug targetsin Nat Rev Drug Discovvol.

Hopkins, How many drug targets are there? Richens, Phenylethylmalonamide in essential tremor. A double-blind controlled studyin J Neurol Neurosurg Psychiatryvol. URL consultato il 3 luglio archiviato dall’ url originale il 16 marzo Valhalla, New York URL consultato il 15 maggio archiviato dall’ url originale il 9 febbraio Pippenger, Primidone therapy in refractory neonatal seizuresin J Pediatrvol.

McCutchen, Comparison of carbamazepine, phenobarbital, phenytoin, and primidone in partial and secondarily generalized tonic-clonic seizuresin N Engl J Medvol. Wolf, Systematic testing of medical intractability for carbamazepine, phenytoin, and phenobarbital or primidone in monotherapy for patients considered for epilepsy surgeryin Epilepsiavol.

Craft, Results of a nationwide Veterans Administration Cooperative Study comparing the efficacy and toxicity of carbamazepine, phenobarbital, phenytoin, and primidonein Epilepsia28 Suppl 3,pp.

Dyken, Comparison of the effectiveness of phenobarital, mephobarbital, primidone, diphenylhydantoin, ethotoin, metharbital, and methylphenylethylhydantoin in motor seizuresin Clin Pharmacol Thervol.